Il pianista del Cav. Conversazione con Fedele Confalonieri, compagno di scalate e bagordi, uomo di mondo ma “normale”. “Il genio è Berlusconi, e vi spiego perché ha rifiutato la grazia”

16 Mar
Fedele Confalonieri indica l’aria, con gesto vago ma inesorabile. “Povero Silvio. Non è un bel finale di partita”. La condanna, l’interdizione, e adesso ad aprile i servizi sociali, o peggio la detenzione domiciliare, “e senza uno straccio di grazia. Ma...
Read more »