Un noumeno nel pallone “Lei ha letto Kant?”. Frenetico, “sinestetico”, pragmatico. La Lazio (squadra), l’Italia (paese), la politica, il calcio (un po’ marcio) e la Federcalcio secondo Claudio Lotito

2 Lug
Dice a un certo punto: “Con me pensavano d’aver preso la vacca per le zinne, e invece hanno preso le palle di un toro”. Non è facile interrogarlo perché è astuto, non è facile raccontarlo perché bisogna tradurre il suo...
Read more »

Orgoglio parruccone. “Renzi ha bisogno di noi burocrati, noi abbiamo diritto al nostro decoro”. Colloquio tra i fasti barocchi di Palazzo Spada, dove il segretario generale del Consiglio di Stato difende la sua “Arte” (con Gramsci e Anatole France)

20 Giu
Roma. Una scrivania severa, un ritratto cinquecentesco di Ignazio di Loyola (gesuita, eh? “Eh…” arieggia il gran togato che ho di fronte) e inoltre poltrone come si deve, damasco azzurro, velluti, oro, tutto in questa stanza sembra voler definire il...
Read more »

Non solo charme Conversazione in Ferrari con LCdM, da Agnelli a Renzi (senza dimenticare il Cav.)

6 Apr
Maranello (Modena). E’ seduttivo, ma diffidente. Mentre cammina tra ingegneri e operai, addetti alla fonderia e alla tornitura, uomini della mensa e collaudatori, il suo orecchio non sente, ma è levato in alto per chiunque voglia versarvi le sue parole;...
Read more »

Lo specchio della tv Giovanni Minoli parla di “Mixer” al tempo di Craxi. E poi di Gubitosi e Santoro, di Mieli e del Corriere. Gli anni di Torino e l’affetto per il suocero, Ettore Bernabei

29 Mar
“Quando dicono che ho sempre bazzicato il potere un po’ mi incazzo”. E il suo bel sorriso, franco e ironico, con gli occhi che sembrano fessure orientali, gli si spegne in volto. “Socialista, la parola mi piace molto”, dice. “Ma...
Read more »

Il pianista del Cav. Conversazione con Fedele Confalonieri, compagno di scalate e bagordi, uomo di mondo ma “normale”. “Il genio è Berlusconi, e vi spiego perché ha rifiutato la grazia”

16 Mar
Fedele Confalonieri indica l’aria, con gesto vago ma inesorabile. “Povero Silvio. Non è un bel finale di partita”. La condanna, l’interdizione, e adesso ad aprile i servizi sociali, o peggio la detenzione domiciliare, “e senza uno straccio di grazia. Ma...
Read more »

Governo Briatore Conversazione Billionaire. “Draghi all’Economia, Luca o Diego al Turismo, Marchionne allo Sviluppo, Colao alle Comunicazioni. Matteo datti una mossa”

7 Mar
“Il problema della politica e che non ci mettono le persone che sanno fare le cose di cui si occupano. In Italia c’è un problema enorme con la banda larga. Per esempio internet va lento, le telecomunicazioni fanno schifo. Ma...
Read more »

“La mia Repubblica”. A tu per tu con Enzio Mauro

23 Feb
Il direttore di Repubblica è apparso all’improvviso, non saprei dire se da destra o da sinistra di via San Teodoro, cinquanta metri dalla Bocca della verità. E adesso mi guarda come si guarda un piatto di minestra fredda. E’ la...
Read more »

Negli occhi del Corsera. Il direttore del Corriere della Sera lamenta di avere troppi azionisti e litigiosi, vorrebbe un editore, la redazione è la sua trincea. Conversazione con de Bortoli

19 Feb
Milano. “Diciamo che il Corriere ha molti azionisti, ma non ha un editore. Ti ho dato anche il titolo del pezzo”. E qui un sospiro, forse un moto impaziente della testa che gli fa oscillare la ciocca brizzolata a metà...
Read more »

Dove c’è un principe c’è Gad. In elicottero con Agnelli, sullo yacht con De Benedetti, al potere con Prodi. Ritrattino di Lerner

28 Dic
Va volentieri in bicicletta come Prodi, si scopre ecologista come Milly Moratti, va a incontrare Afef alla Fiera dei fiori dei Giardini pubblici, alla Scala veste in black tie come i capitani d’industria, il pomeriggio ama discutere di politica e...
Read more »