Stato della disunione, perché la destra è un sommario di decomposizione

24 Feb
Pubblicato sul Foglio   Roma. Il progresso nasce sempre da una stonatura, da una stecca, da una voce discorde che improvvisamente esce fuori dalla partitura e va per conto suo. Ma in ciò che rimane del centrodestra italiano la polifonia è...
Read more »

La destra che non c’è Il Cav. fece senatori molti cavalli, ma non c’erano alternative. Prospettiva opaca, ma c’è il lascito paradossale e vitale del “renzismo”, senza di lui impossibile

18 Ott
Pubblicato sul Foglio. L’immagine è all’incirca questa: un castello torvo e silente con il ponte sollevato, la bandiera di Forza Italia afflosciata sull’asta. Silvio Berlusconi ci si è arroccato dentro con Francesca e la corte, sopravvivono illuminati dal blasone, dal...
Read more »

Il Cav. può defilarsi e insistere meglio di prima? Parlano il prof. Orsina, Baldelli e Rotondi: Berlusconi padre nobile

28 Mag
“Temo che Berlusconi sia abbastanza forte da spezzare le reni a qualsiasi successore. Ma temo sia pure abbastanza debole da non poter farsi promotore di un rilancio del centrodestra. Tuttavia adesso ha due strade di fronte a sé: una porta...
Read more »