Shit&blood. Cosa c’è dietro l’impossibile rapporto tra grillismo e realtà

8 Gen
Roma. Sempre la realtà sboccia portentosa e puntuale assieme alle batoste, ai guai, ai problemi pratici, dopo che si è un po’ troppo gonfiato il petto, quando prevalgono velleità e stranezze, istanze peracottare, inconcludenza e retorica. Prima del Movimento cinque...
Read more »

Lo smacchiatore d’Italia. Renzi e De Magistris, la politica e la giustizia, le banche popolari e l’antimafia, la simpatia per il Msi e il rischio di fallire. A tu per tu con Raffaele Cantone. Scusi dottore, lei è un moralista? “Ebbene sì”

2 Gen
Pubblicato sul Foglio.   Ovviamente lei è un elettore del centrosinistra, si sente dire questo gran togato che gode della massima fiducia di Matteo Renzi. Silenzio. Occhi in movimento, come seguissero di soppiatto qualche orbita segreta, ticchettando calcoli occulti. Sorriso...
Read more »

Fiorella, il concerto perduto e i pidocchi. De Magistris e il M5s s’arrampicano sulla Mannoia, che spruzza il Ddt

29 Dic
Ha allusivamente straparlato, l’indomani ha precisato, e ovviamente ha poi concluso: “Penso che questa faccenda abbia assunto delle dimensioni esagerate. In fondo sono solo una cantante. Non mi piace che attraverso questa vicenda si faccia campagna elettorale con il mio...
Read more »

Corruzioni. Le ‘Note azzurre’ manipolate da Giorgio Dell’Arti. Carlo Dossi, con una nota di Alberto Arbasino.

23 Dic
Un Longanesi dell’Ottocento (o forse un Flaiano, come dice Alberto Arbasino nell’introduzione), ma sboccato e improvvisamente profetico, spiritoso e poi profondo, con Vittorio Emanuele II al posto di Mussolini e Manzoni al posto di Moravia. E ogni nome del passato...
Read more »

A tu per tu con il martirio di Forza Italia. La linea Confalonieri e le parole di Del Debbio. Come non farsi spolpare

18 Dic
Mentre il Pd e il M5S eleggevano i giudici della Corte costituzionale escludendo Forza Italia, mentre Renato Brunetta si faceva esplodere a Montecitorio e Matteo Renzi lo usava come fogliolina di fico, a Palazzo Grazioli Silvio Berlusconi faceva spallucce e...
Read more »

Sposetti ci spiega in che senso il Pd è diventato un’agenzia di viaggi. “Se il Pd fosse un’azienda di cui studiare i conti, si scoprirebbe che non c’è più nulla”. Dai vecchi leader fino a Renzi

10 Dic
Roma. “Vogliono il partito, discutono del doppio incarico di Renzi, vorrebbero che lui lasciasse la segreteria… Mi sembrano fuori dal mondo. Ho letto Violante, ho letto Massimo Salvadori su Repubblica, ho sentito le cose che dice Cuperlo, so quello che...
Read more »