Il carro, i vincitori, accanimenti, delusioni di campo e di palazzo, Quando la palla nazionale indossò la camicia nera, l’epopea di Pertini e Bearzot, del Cav. e di Sacchi

26 Giu
Appena scese le scalette dell’aereo che lo portava in Brasile, Cesare Prandelli, intervistato dal Tg1, pronunciò una frase diventata oggi drammatica con l’eliminazione della Nazionale, ma che in quei primi giorni, in Brasile, quando ancora si vinceva, aveva una sua...
Read more »

Morire renziani. Fra ammazzatine e tradimenti, da Scelta civica a Sel, passando per FI, tutto un tramestio verso il Bullo

21 Giu
Mercoledì sono entrati alla spicciolata, uno alla volta, circospetti hanno varcato i cancelli del Viminale e raggiunto lo studio di Angelino Alfano, che, raccontano, pare li abbia ricevuti come un granduca d’operetta, seduto in una poltrona in mezzo alla stanza....
Read more »

Orgoglio parruccone. “Renzi ha bisogno di noi burocrati, noi abbiamo diritto al nostro decoro”. Colloquio tra i fasti barocchi di Palazzo Spada, dove il segretario generale del Consiglio di Stato difende la sua “Arte” (con Gramsci e Anatole France)

20 Giu
Roma. Una scrivania severa, un ritratto cinquecentesco di Ignazio di Loyola (gesuita, eh? “Eh…” arieggia il gran togato che ho di fronte) e inoltre poltrone come si deve, damasco azzurro, velluti, oro, tutto in questa stanza sembra voler definire il...
Read more »

Dietro i tormenti del Cav. c’è la paura che a Milano si prepari l’ultima gogna. Venerdì s’alza il sipario sull’appello per il processo Ruby,

18 Giu
Parla al telefono con Renato Brunetta, ascolta un’intemerata contro Matteo Renzi e contro le riforme truffa, poi con tono stanco gli dice che sì, sì, hai ragione tu, e infine assicura il capogruppo di Forza Italia che stamattina sarà alla...
Read more »

Il giardino dei parrucconi Palazzo Spada a Roma, interno giorno. Là dove c’era l’erba di un cortile seicentesco (rifatto)

14 Giu
Roma. Trasandate ragazze tedesche in minigonna che denuda le cosce possenti scattano fotografie con il cellulare. “How cute”, esclamano anziane signore americane con dentiere marmoree e vestiti incredibilmente succinti su corpi caduti. Impossibile un paragone con la ninfa dalle braccia...
Read more »

Squillo di manette, ed ecco il ritorno dei morti perdenti. Fini e Di Pietro

7 Giu
Uno dice “sono pronto a ricandidarmi”, l’altro dice “sarò l’allenatore della destra”, i capelli radi, la pelle tirata dall’età, quello sempre più gonfio, questo sempre più secco. Ed entrambi vanno in televisione, maneggiano il vocabolario impolverato della destra legalitaria, ciascuno...
Read more »

Se Renzi possa cambiare la Rai prima che in Rai si travestano tutti da Renzi

3 Giu
Maurizio Mannoni lo dice con un accento di neghittosità, con quel distacco ironico che gli uomini di sinistra hanno forse soltanto a Roma: “Renzi vuole cambiare la Rai? Bene. Io sono contrario allo sciopero”, dice il conduttore del Tg3. “Ma...
Read more »